Notizie

News

Informazioni in tempo reale: notizie per data

Attualità Un nuovo tipo di turismo? In Basilicata arriva la proposta della “gamification

Un nuovo tipo di turismo? In Basilicata arriva la proposta della “gamification"

Tre consiglieri regionali lanciano la sfida all'innovazione: “un'idea per far conoscere il territorio attraverso il game tourism"


La gamification o ludicizzazione è una tecnica che prevede l applicazione di elementi di gioco e game design all interno di contesti non ludici sfruttando l interattività dei mezzi moderni e dai principi alla base del divertimento che ne deriva. Si tratta di concetto divenuto noto al grande pubblico soltanto nel 2010 ad opera di Jesse Schell un game designer americano durante una conferenza a Las Vegas. Ma cosa c entra tutto questo con la Basilicata? Tre consiglieri regionali della Basilicata Gianni Perrino Gianni Leggieri e Carmela Carlucci hanno proposto di applicare questa tecnica video ludica al territorio lucano e alle sue attrattive. Una sfida innovativa hanno commentato i grillini capace di intercettare un pubblico sempre più vasto. Sono infatti milioni le persone la cui età media è di 35 anni che scelgono le vacanze scegliendo i luoghi dei propri videogiochi preferiti. Proprio come La Dolce Vita fece innamorare il pubblico della città eterna e Basilicata Coast to Coast fece scoprire ai più l entroterra lucano secondo i consiglieri regionali la gamification potrebbe contribuire a rilanciare il territorio lucano sfruttando le ricadute turistiche dovute all ampliamento del pubblico dei visitatori alla una nuova e inedita categoria dei visitatori che vogliono conoscere le ambientazioni dei loro videogiochi preferiti . C’è da dire commentano i consiglieri che che la Basilicata ha già avuto un assaggio di gamification grazie alla recente collaborazione tra Apt Basilicata e Maker Camp per la realizzazione ed il lancio di una nuova mappa Metapontum all’interno della famosa app game per pc smartphone e tablet Minecraft. Il gioco infatti con l’introduzione della mappa Metapontum si articola in un viaggio che accompagna il giocatore alla scoperta delle bellezze del metapontino partendo dalle incontaminate spiagge affacciate sul Mar Jonio in una moderna cittadina balneare che ospita un giovane turista ma che presto si rivela un’avventura ricca di colpi di scena. Dalle limpide spiagge del lido di Metaponto il protagonista della mappa si ritrova a visitare i più importanti luoghi della Magna Grecia in un susseguirsi di sfide e di missioni da completare . Tuttavia anche questo percorso è pieno di insidie. I consiglieri lamentano l assenza della dovuta attenzione da parte delle istituzioni. Gli stessi hanno suggerito nel lancio della proposta di ampliare le competenze della Lucania FIlm Commission al gaming istituendo altresì una Game Commission ovvero strumenti in grado di accordare l opera delle case di produzioni con le istituzioni locali e il territorio.

 30 settembre, 2021
Attualità Oggi è il James Bond day a Matera: previsti tanti ospiti e un messaggio di Daniel Craig

Oggi è il James Bond day a Matera: previsti tanti ospiti e un messaggio di Daniel Craig

Sono tanti gli attori che prenderanno parte alla serata: da Gina Lollobrigida a Giancarlo Giannini, passando per Maria Grazia Cucinotta


Today is the day. Il 29 settembre torneranno insieme alcuni dei più famosi interpreti della saga di 007 e altri numerosi ospiti che orneranno la splendida cornice dei Sassi di Matera. Accanto a dive come Gina Lollobrigida amica e collega di Sean Connery e Maria Grazia Cucinotta che ha preso parte in Il mondo non basta prenderanno parte alla manifestazione Giancarlo Giannini protagonista di Quantum of Solace 2008 e Casino Royale 2006 e Daniel Craig uno dei più iconici 007 che ha registrato un video messaggio per l occasione cioè la speciale proiezione a Matera del film No Time To Die registrato proprio nella città dei Sassi. Il Presidente della Lucania Film Commission Roberto Stabile con il contributo del Comune di Matera e dell APT della Basilicata chiude così con una prima storica proiezione una delle più grandi occasioni che la capitale della cultura abbia mai avuto non facendosi scoraggiare dalle dimensioni della produzione internazionale e dalla straordinaria capacità della macchina organizzativa. Una vittoria per Matera e per la Basilicata si potrebbe dire. Dopo la prima proiezione a Matera il film sarà nelle sale italiane il 30 settembre.

 29 settembre, 2021
Attualità “Festa della salsiccia di Montemilone e dei prodotti tipici”

“Festa della salsiccia di Montemilone e dei prodotti tipici”

Sabato 9 e domenica 10 Ottobre tutti in piazza per per la III edizione


Il Comune di Montemilone in collaborazione con le associazioni presenti sul territorio apre le porte alla III edizione della Festa della salsiccia e dei prodotti tipici che si terrà nelle serate del 9 e del 10 ottobre 2021 in Piazza degli Emigranti. Chiunque avrà voglia di assaggiare l’ormai famosa salsiccia di Montemilone avrà l opportunità di farlo. Gli Stand gastronomici apriranno alle ore 18:30 e chiuderanno alle ore 24:00. I piatti tipici di Montemilone la musica e il divertimento saranno gli ingredienti di questa sagra a metà fra festa paesana ed enogastronomica molto attesa da tutta la comunità Montemilonese e da tutti gli amanti della salsiccia di Montemilone.

 29 settembre, 2021
Attualità Grande attesa per la seconda edizione del Matera Film Festival

Grande attesa per la seconda edizione del Matera Film Festival

Si svolgerà dal 2 al 10 ottobre. Prevista la partecipazione di celebrità italiane e internazionali


Qualche giorno fa il Matera Film Festival ha svelato in antemprima tre eventi speciali della seconda edizione. Il 2 ottobre il maestro Nicola Piovani uno dei compositori più importanti della scena musicale teatrale e cinematografica italiana e internazionale inaugurerà la kermesse a Cava del Sole con il concerto la musica è pericolosa . L altra indiscrezione riguarda un personaggio di caratura internazionale: il regista David Cronenberg sarà ospite d onore del Festival e il 4 ottobre terrà una conferenza stampa riservata ai media e il 6 ottobre una masterclass aperta al pubblico. Il programma del Festival comprenderà la presentazione di alcuni lungometraggi famosi del regista canadese: The Fly La mosca 1986 Dead Ringers Inseparabili 1988 Videodrome 1983 eXistenZ 1999 Spider 2002 M. Butterfly 1993 A History of Violence 2005 . Il MFF ospiterà altresì la prima proiezione fuori concorso grazie alla collaborazione della Fondazione Matera Basilicata 2019 de Il Nuovo Vangelo del regista svizzero Milo Rau il quale incontrerà il pubblico assieme alla giornalista Angela Mauro che farà da mediatrice. Oltre alle tre novità di assoluto interesse e prestigio è interessante constatare che il Festival offrirà ospitalità ad artisti di assoluto valore già noti alle cronache per i numerosi riconoscimenti conseguiti nel corso della loro carriera e che daranno il loro contributo dietro i banchi della giuria. È questo il caso di Maria Sole Tognazzi che vanta nel suo curriculum alcuni Nastri d Argento un Ciak d oro e un Globo d oro come migliore regista esordiente. Oppure Roberta Torre premiata a Venezia Cannes e a Park City nello Utah al Sundance Festival. Merita una menzione anche il regista e sceneggiatore Roberto De Feo il cui ultimo film come casting La macchina delle immagini è in concorso nella sezione Orizzonti Extra alla 78 Mostra del Cinema di Venezia. Altri autori coinvolti nella kermesse saranno Michela Occhipinti Steve Della Casa Marcello Sannino e Antonio Calbi Margareth Madè Silvia Luzi e Anastasia Michelagnoli. A Matera ci sarà spazio anche per documentari e cortometraggi i quali si inseriranno in un contesto che prevede nove giorni di cartellone uin concerto una mostra 55 eventi programmati più di 50 ore di prenotazioni una diretta su RAI Radio 3 nel programma Hollywood Party 10 talk e 4 presentazioni di libri. Insomma un programma pieno e di sicuro interesse per i partecipanti e soprattutto per gli spettatori. La seconda edizione del Matera Film Festival si svolgerà in presenza e compatibilmente con le norme anti contagio previste per la pandemia da Covid 19. Per saperne di più è consigliabile visitare il sito della manifestazione: https: www.materafilmfestival.it

 25 settembre, 2021
Attualità Festival Storie Parallele, a Salandra al via la IV edizione.

Festival Storie Parallele, a Salandra al via la IV edizione.

Dal 24 al 26, tra centro storico e calanchi, il concorso video dedicato alle produzioni brevi


Parte oggi la IV edizione del Festival Storie Parallele a Salandra in provincia di Matera sotto la direzione artistica del regista Nicola Ragone già Nastro d’Argento 2015 come Miglior Cortometraggio e con il sostegno di Fargo Produzioni con la partnership di Mediterraneo Cinematografica e con la collaborazione di Lucania Sound Digital e il Forum delle Associazioni con il patrocinio del Comune di Salandra e della Provincia di Matera. Una tre giorni ricca di appuntamenti 10 short in concorso e tanti gli eventi collegati. Il tema dell’edizione 2021 è Soste . La sosta fa presuppore un viaggio o un cammino e il festival invita a fermarsi a sostare nel centro storico di un piccolo comune lucano nelle vesti di scopritore. La manifestazione punta i riflettori lontano dalla frenesia della città per una totale immersione in luoghi dimenticati in via di spopolamento che celano dietro a porte in legno consumate vicoletti mura crepate o nature incontaminate spunti di riflessione e la possibilità di avvertire sensazioni sommerse. Ma Storie Parallele è innanzitutto un concorso internazionale aperto esclusivamente agli short doc un nuovo format narrativo che da pochi anni ha preso piede nel panorama cinematografico. Quella che era iniziata come una piccola rassegna di corti si è trasformata in un Festival Internazionale del Cinema Documentario una peculiarità che rende questa rassegna un contenitore di narrazioni che raccontano realtà marginali parallele con l’obiettivo di generare un dibattito critico. Tra i numerosi eventi in programma non mancheranno gli extra come lo Sleep Concert previsto per sabato sera e Il Cammino dei Calanchi domenica 26 settembre ore 10 00 che porteranno il pubblico fuori dal centro abitato fino alla Piccola Arena dei Calanchi un palco naturale nel cuore di un luogo aspro e scosceso.

 24 settembre, 2021
Attualità Venosa, Patrimonio culturale: Tutti inclusi! La più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa.

Venosa, Patrimonio culturale: Tutti inclusi! La più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa.

Iniziative anche nella città di Orazio nell’ambito delle giornate europee del patrimonio (GEP)


Nell’ambito delle giornate europee del patrimonio il Rotary Club di Venosa in collaborazione con il MIC Museo Archeologico Nazionale e Parco Archeologico di Venosa con il patrocinio della Regione Basilicata dell’APT Basilicata Club UNESCO del Vulture e della Città di Venosa promuovono attività che saranno sviluppate attraverso il tema comune Patrimonio culturale: Tutti inclusi! . Il tema di quest’anno è particolarmente importante poich si pone come momento di riflessione sulla partecipazione al patrimonio culturale estesa a tutti i cittadini includendo ogni fascia di età gruppi etnici minoranze presenti sul territorio e persone con disabilità. Il 25 e il 26 settembre ci saranno attività sviluppate attraverso il tema Venosa patrimonio d’accoglienza e inclusione . Lo scopo è quello di migliorare la fruizione delle bellezze del territorio attraverso la trasmissione delle conoscenze creando momenti di partecipazione e condivisione. Nel caso della città di Venosa essa possiede beni culturali che rappresentano storie e valori memoria e identità dove i monumenti il paesaggio gli eventi sono motivo di arricchimento culturale ma al tempo stesso sono veicolo di conoscenza del passato di riflessione sul presente e ispirazione per il futuro. Nelle due giornate dedicate tante le iniziative tra cui l’apertura straordinaria serale del Museo Archeologico Nazionale Mario Torelli venerdì 25 e l’apertura straordinaria dell’Anfiteatro romano il 26.

 24 settembre, 2021
Attualità Dal 21 settembre a Potenza si inaugura la rassegna “Racconti intorno ad un foglio”

Dal 21 settembre a Potenza si inaugura la rassegna “Racconti intorno ad un foglio”

Saranno quattro gli incontri educativi e rientrano nell'ambito di un progetto voluto dall'Associazione AIART


A Potenza a partire dal 21 settembre e fino al 12 ottobre prossimo l associazione AIART Comitato Provinciale di Potenza presenterà 4 incontri educativi nell ambito del progetto Racconti intorno ad un foglio finanziati dalla Fondazione CARICAL dopo aver accolto i suggerimenti dell associazione la Luna al guinzaglio per la stesura del calendario delle associazioni e dei luoghi. Il focus della manifestazione è il libro infatti si partirà sempre da un manoscritto dove le mani e la voce dovranno muoversi insieme per entrare dentro la narrazione. Parole pieghe e tagli: sarà questo l alfabeto che i diversi collettivi utilizzerà per raccontare le loro storie. Inaugurerà la rassegna la Compagnia Teatrale Petra la quale accompagnerà i partecipanti alla scoperta di come la semplice voce possa dare tridimensionalità ad un foglio per costruire mondi e paesaggi immaginari. Il 28 settembre la Compagnia Teatrale Gommalacca cercherà di raccontare le mille possibili cose che una mano può fare. Il terzo appuntamento sarà invece incentrato sulla voce che si trasforma in carta e di come una virgola equivalga a una piega un punto a un taglio e un punto esclamativo a uno strappo. A guidare i partecipanti in questo viaggio sarà l Associazione Sotto Il Castello. La rassegna si concluderà il 12 ottobre con la visita guidata alla mostra M.E.M.O.RI un progetto artistico interculturale volto ad aprire un museo partendo da oggetti comuni e rifiutati che parlerà del rapporto tra l oggetto e la mano: l oggetto rifiutato è condensatore di ricordi esperienze ed emozioni e dietro c è sempre una mano che l ha toccato. Infatti in questo caso l’utilizzo della parola Ri fiutato è legato al verbo fiutare per la seconda volta così da dare alla cosa una nuova vita e nuova possibilità di narrazione . Si tratta di un nuovo approccio educativo per ascoltare le future generazioni. Promuovere la conoscenza attraverso la lettura di storie. Dopo la narrazione i bambini saranno invitati ad esprimersi attraverso la manualità e la realizzazione di piccole opere in carta. Vogliamo contribuire a realizzare con un approccio diverso una nuova cultura umana e fare in modo che attraverso queste attività si possa raggiungere una più alta comprensione e consapevolezza delle trasformazioni del mondo che ci circonda sempre più bombardato dai linguaggi delle nuove tecnologie che allontanano i ragazzi dalla vera socialità ha commentato Loredana Albano dell’associazione AIART.

 21 settembre, 2021
Attualità Al debutto Supernove, progetto teatrale multimediale su donne e scienza

Al debutto Supernove, progetto teatrale multimediale su donne e scienza

In occasione della Notte Europea dei Ricercatori 2021, presso il Cnr-Imaa di Tito sarà presentato lo spettacolo divulgativo ideato dalla compagnia Gommalacca Teatro


Uno spettacolo divulgativo multimediale per celebrare le donne e il loro impegno nella scienza. È Supernove la nuova produzione della compagnia Gommalacca Teatro di Potenza il cui debutto è in programma venerdì 24 settembre alle ore 16 presso la sede di Tito PZ dell’Istituto di metodologie per l’analisi ambientale del Cnr che aderisce alla Notte Europea dei Ricercatori 2021 con il progetto SuperScienceMe REsearch is your RE Generation . La performance teatrale che non prevede la presenza di spettatori esterni sarà registrata e resa fruibile al grande pubblico sulla piattaforma www.superscienceme.it. Ideato da Carlotta Vitale e curato con Miranda Masini e Lavinia Molinari con drammaturgia multimediale e direzione creativa di Andrea Ciommiento Supernove si configura come il risultato performativo del progetto Interviste alle SuperNòve con cui Gommalacca Teatro ha ottenuto il premio produzione Wiki teatro libero promosso da Wikimedia Italia per raccontare la vita e le opere di donne e uomini che hanno contribuito a diffondere la cultura e la conoscenza libera. Ispirato da un articolo del portale americano Business Insider sulle nove donne più importanti nel mondo Open Source di Linux Supernove nasce dall’idea di intervistare le donne impegnate nell’ambito delle discipline STEM scienza tecnologia ingegneria e matematica per trarne uno spettacolo divulgativo. Il percorso di Supernove ha visto il suo avvio con un lavoro di ricerca svolto nei mesi di febbraio e marzo 2021 indirizzato a raccogliere attraverso un format di interviste e incontri conoscitivi in videoconferenza le biografie e le storie professionali di donne attive nel campo scientifico: professioniste insegnanti ricercatrici divulgatrici e studentesse. Le interviste hanno previsto una serie di domande sviluppate come metafora degli stadi di trasformazione delle stelle. All’indagine sulle donne scienziate del nostro tempo si è affiancata una raccolta di storie lontane nel tempo e nello spazio sulle donne scienziate rimaste nella storia. Da Ipazia a Margherita Hack una costellazione di supernove capaci di esplodere in tutta la loro luminosità e il loro talento. Successivamente a partire da maggio sono state programmate delle sessioni a distanza di ricerca e scrittura drammaturgica con il gruppo di curatrici capeggiato da Carlotta Vitale attrice e direttrice artistica di Gommalacca Teatro e completato da Miranda Masini e Lavinia Molinari giovani allieve dei laboratori di ricerca scenica della compagnia. Nell’ultima settimana di agosto infine presso l’U Platz di Potenza sede operativa di Gommalacca Teatro si è svolta una residenza artistica di creazione multimediale con il drammaturgo Andrea Ciommiento. Durante la residenza un gruppo di ragazze e ragazzi di età compresa tra i 14 e i 20 anni è stato coinvolto in esercizi creativi di narrazione con l’impiego di dispositivi digitali. In questo modo tutti i contenuti raccolti durante la ricerca sono stati rielaborati in modalità interattiva per costruire una narrazione multimediale che si svilupperà attraverso tre postazioni video tre performer e tre storie intrecciate tra loro sulle tematiche relative al rapporto tra donne e scienza. Dopo il debutto al Cnr Imaa di Tito il progetto Supernove sarà presentato il 28 e 29 ottobre anche a Mantova all’interno del programma di SEGNI New Generations Festival 2021 evento internazionale d’arte e teatro rivolto a bambini e bambine ragazzi e ragazze dai 18 mesi ai 18 anni.

 21 settembre, 2021
Attualità Storia di una città. Matera nelle maioliche di Giuseppe Mitarotonda

Storia di una città. Matera nelle maioliche di Giuseppe Mitarotonda

Una mostra di bellezza straordinaria sul tema del ricordo tramite l’arte.


La storia di Matera impressa su maioliche policrome ed istoriate in maniera inedita nell’originale mostra in 60 pannelli allestita nel cortile del palazzo della Prefettura a Matera e visitabile fino al 10 ottobre. La mostra promossa dal circolo culturale La Scaletta in collaborazione con la Prefettura e l’Università della Basilicata propone un percorso nel tempo che fissa tappe importanti della storia millenaria della città. Autore di questi pannelli è Giuseppe Mitarotonda ceramista materano che concepisce l’arte come unione di due elementi sostanziali: lo sguardo e l’immaginazione un pensiero che ha maturato con gli anni grazie agli incontri e alle collaborazioni con grandi artisti che giunti a Matera frequentano come naturale luogo di incontro il suo laboratorio. Il fine ultimo di questa mostra è quello di rievocare l’antico bench perduto affinch diventi storia. Raccontare una storia affinch diventi memoria. Dai primi insediamenti nella Murgia Timone alla costruzione della cattedrale cittadina dal periodo aragonese alle storie preunitarie e ancora le affascinanti leggende legate al miracolo di S. Eustachio o alle origini della Festa della Madonna della Bruna protettrice della città sono solo alcune delle tappe di un viaggio nel tempo e nella storia che restituiscono la grandezza passata e presente di una città capace come poche di sostenere l’immane sfida con l’eternità. La mostra si articola in quattro sezioni: Matera e la sua storia con 21 opere Matera in festa con 14 opere Matera oltre il mito della memoria con 19 opere C’era una volta Matera con 8 opere.

 20 settembre, 2021
Attualità Al via la seconda edizione del Metaponto Film Network 2021

Al via la seconda edizione del Metaponto Film Network 2021

Appuntamento dal 21 al 23 settembre. Previste tante novità tematiche


Dal 21 al 23 settembre si svolgerà la seconda edizione del Metaponto Film Network 2021 presentata presso l Italian Pavilion durante l ultima edizione della Mostra del Cinema di Venezia. L evento è interamente dedicato al genere documentario con un focus sulle opere di giovani video amatori. Le novità di quest anno sono la collaborazione con le scuole del territorio per approfondire l importante tematica della green production e il rispetto del mare. Le collaborazioni sono riservate alla giornata inaugurale che partirà dall Auditorium del Comune di Bernalda con proiezioni destinate agli studenti per poi proseguire con la programmazione al Castello Torreamare di Metaponto. Durante la presentazione alla Mostra di Venezia poi sono stati annunciati i finalisti del programma PrimaVera Doc dedicato ai registi di nazionalità italiana sotto i 40 anni e in cerca di un produttore. Di seguito i finalisti: L’incantatore di serpenti di Luca Ciriello Marco Un bambino al luna park di Francesco Inglese La distanza degli enti di Giuliano Franco Occhipinti Controra di Chiara Tripaldi Tina di Francesco G. Raganato Spettri di Antonio Morra Sarà possibile seguire i lavori di questa edizione on demand tramite i canali social ufficiali.

 19 settembre, 2021