Notizie

News

Informazioni in tempo reale: notizie per data

Attualità Incontro Bardi-Tajani: ecco la sinergia per il “turismo delle radici”

Incontro Bardi-Tajani: ecco la sinergia per il “turismo delle radici”

Formalizzato ufficialmente il tavolo tecnico regionale sul Turismo delle Radici lucane, che porterà alla definizione di iniziative promozionali dirette a favorire i circuiti di tutisti residenti all’estero che vorranno riscoprire la propria storia


Ho incontrato il Presidente della Basilicata Vito Bardi. Lavoriamo per promuovere il progetto Turismo Delle Radici. Valorizzare i nostri meravigliosi borghi con un turismo di ritorno delle comunità italiane all estero. Anche per mantenere vivo un sentimento di appartenenza all Italia . Con queste parole il vicepresidente del Consiglio e ministro degli Esteri Antonio Tajani ha commentato l’incontro con il Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi. Cos’è il turismo delle radici? Si tratta di un’offerta turistica strutturata su più livelli che coniuga alla proposta di beni e servizi del terzo settore la conoscenza della storia familiare e della cultura d’origine degli italiani residenti all’estero e dei diretti discendenti i quali sono stimati in un bacino di utenza che sfiora gli 80 milioni di persone. Anche la Basilicata come tutte le regioni meridionali è stata protagonista di un esodo di massa avvenuto poco dopo l’Unità d’Italia e che successivamente agli accadimenti della Seconda guerra mondiale è ripreso copiosamente. Dalla Svizzera al Belgio alla Germania passando per il Venezuela gli Stati Uniti d America e l Australia sono queste le mete preferite dai lucani partiti nel secondo dopoguerra. Il Turismo delle Radici dunque è rivolto ai lucani di terza quarta quinta generazione alla ricerca della storia della propria famiglia e al trascorso dei propri antenati. Nei giorni scorsi è stato formalizzato il tavolo tecnico regionale sul Turismo delle Radici Lucane che porterà a breve alla definizione di iniziative promozionali momenti di confronto itinerari della memoria e dell identità dei lucani azioni dirette a favorire i circuiti di turisti lucani residenti all estero che vorranno conoscere i luoghi da dove sono partiti i loro familiari. Il tutto avverrà seguendo le modalità indicate dal Ministero degli Affari Esteri in forma di stretta collaborazione con le istituzioni locali dalle Province ai Comuni dove l incidenza migratoria è stata molto alta. A darne vita subito dopo l evento del Festival delle Spartenze promosso dall Associazione Famiglia Lucana di Winterthur sono state: l’Associazione Svizzera il Centro Studi Internazionali Lucani nel Mondo Filef Basilicata Svimar Distretto Le Terre di Aristeo CTA Acli Associazioni Radici We Love Potenza. In qualità di partner l Agenzia Fonzeca e la genealogista Valentina Mecca responsabile per il Centro Studi con l adesione di Assud in attesa di allargare il tavolo operativo con le associazioni del materano e con Rete Destinazione Sud. L intero progetto sarà sostanziato dal protocollo d intesa con l UNPLI di Basilicata che lo ha inserito nella sua programmazione pluriennale Toccherà poi alla rete operativa che viene messa in campo interagire con gli Sportelli Basilicata e le associazioni dei lucani da intercettare nel corso del tempo mettendo in campo iniziative eventi ed occasioni da offrire a chi deciderà di intraprendere questo percorso di riscoperta della propria identità attraverso la coltivazione della memoria storica familiare.

 7 febbraio, 2023
Attualità A Castelmezzano arriva la “Slittovia delle Dolomiti lucane”

A Castelmezzano arriva la “Slittovia delle Dolomiti lucane”

Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la gara di appalto per la realizzazione dell’opera, prevista in circa 180 giorni. Sarà una discesa di 750 metri con una galleria di 36 metri: un nuovo attrattore turistico assieme al celeberrimo “Volo dell'Angelo”


Un impianto di slittino su rotaia che dalla montagna del Paschiere collegherà l’abitato di Castelmezzano. È questo il progetto di un nuovo attrattore turistico dal valore di 1 7 milioni di euro denominato Slittovia delle Dolimiti Lucane che sarà realizzato a Castelmezzano con l’obiettivo di ampliare e destagionalizzare l’offerta turistica del comprensorio . Ad annunciarlo il sindaco Nicola Valluzzi il quale ha spiegato che è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la gara di appalto per la realizzazione dell’opera prevista in 180 giorni. La slittovia come anticipato collegherà la montagna del Paschiere con l’abitato: una discesa di 750 metri con risalita meccanizzata a motore elettrico di 430 metri una galleria di 36 metri lungo il percorso una pendenza media della discesa del 24 per cento con una velocità massima raggiungibile di 40 chilometri orari. La slittovia si aggiungerà al famigerato Volo dell’Angelo che collega Castelmezzano con Pietrapertosa alle via ferrate al ponte nepalese al cammino delle sette pietre e allo spettacolo polimediale notturno La grande madre .

 2 febbraio, 2023
Attualità Al via i lavori a Matera per il Parco intergenerazionale di Piazza della Visitazione

Al via i lavori a Matera per il Parco intergenerazionale di Piazza della Visitazione

Un investimento di 10,9 milioni di euro, messi a disposizione dalla Regione Basilicata, con fondi europei, nell’ambito del programma di Interventi territoriali integrati


Cominciano oggi 1 febbraio a Matera i lavori per la realizzazione del Parco intergenerazionale di piazza della Visitazione. Si tratta di un investimento di quasi unidici milioni di euro 10 9 messi a disposizione dalla Regione Basilicata con fondi europei nell’ambito del programma di Interventi territoriali integrati ITI . A renderlo noto l’ufficio stampa del Comune di Matera. L’area in questione è destinata a diventare un punto di riferimento del centro storico con servizi a disposizione del cittadino e dei viaggiatori. Il tutto all’insegna della socialità all’aria aperta della convivialità dello sport e della sostenibilità. Tra le funzioni previste dal progetto vi è la realizzazione di un parcheggio interrato da 250 posti auto. Il progetto ha commentato il sindaco di Matera Domenico Bennardi deriva anche dalla consultazione aperta con cittadini e Ordini professionali con incontri che abbiamo programmato già con l allora assessore ai lavori pubblici l’architetto Graziella Corti arrivando a un’idea di spazio totalmente accessibile con percorsi ciclabili e pedonali senza barriere architettoniche con illuminazione ad alta tecnologia nell’ottica di una smart city .

 1 febbraio, 2023
Attualità A Marconia prende avvio il progetto “Roots - storie di comunità”

A Marconia prende avvio il progetto “Roots - storie di comunità”

Quattro cabine per cinque artisti. Un’operazione culturale basata sulla memoria storica collettiva


A Marconia nasce Roots storie di comunità un progetto culturale il cui tema è quello delle radici della memoria storica collettiva. Una memoria che a Marconia si inscrive nella nascita della stessa frazione di Pisticci come luogo di confino durante il fascismo: viviamo in un’epoca in cui l’accumulo di memoria sommaria tende a far svanire le informazioni identitarie e di unicità della collettività spiega Antonio Poe direttore artistico di Roots l’idea è quella di promuovere attraverso l’arte urbana la conoscenza e il ricordo delle storie di libertà e di lotta che animarono questa terra . Il progetto è realizzato da Lettere Cubitali APS Casa della Cultura e Street Don’t Lie Festival in collaborazione con E Distribuzione e coinvolgerà artisti del panorama locale e non nella realizzazione di opere murarie sulla superficie di quattro cabine di proprietà dell’azienda leader di fornitura elettrica. Il progetto punta anche e soprattutto a rendere partecipi i residenti le realtà attive sul territorio e soprattutto le scuole attraverso l’organizzazione di passeggiate. Il fine è quello di accrescere lo spirito di integrazione e di comunità coltivando la memoria delle origini e la conoscenza storica dei fatti. Abbiamo già avuto modo di testare attraverso progetti di arte urbana realizzati con le scuole quanto questo mezzo culturale sia efficace nell’avvicinare le giovani generazioni alla conoscenza più approfondita di una specifica materia ha aggiunto il direttore Poe. I lavori che si sono avviati il 25 gennaio interesseranno quattro cabine. La prima è quella di Via Vittorio su cui ha lavorato l’artista Thisisto. Seguirà quella di Via Vanzetti realizzata dallo stesso direttore Antonio Poe. Dal 3 al 5 febbraio si proseguirà con la cabina in viale Ontario dove opereranno Tres e Yele. L’ultimo intervento artistico sarà quello di Davide Dpa tra il 23 e il 27 febbraio sulla cabina di Via Napoli. Il progetto si concluderà con l’apposizione su ogni cabina di un codice QR con una scheda dell’artista e del progetto ed una geolocalizzazione sulla mappa cittadina.

 31 gennaio, 2023
Attualità Venosa protagonista sulla Tv Giapponese con un documentario sulla Via Appia

Venosa protagonista sulla Tv Giapponese con un documentario sulla Via Appia

Tra i luoghi scelti per le riprese spiccano la casa di Orazio, lo studio d’arte dell’artista Divietri, il borgo antico, gli scavi e terme romane del parco archeologico di Venosa


A pochi giorni dalla firma a Roma del Protocollo d’Intesa sulla candidatura della Via Appia a patrimonio dell’UNESCO Venosa è ancora una volta protagonista. Lo scorso 29 novembre l’Associazione Venosa Turistica si legge sul comunicato è stata contattata da una produzione giapponese e il 12 gennaio 2023 ha ospitato a Venosa la coordinatrice e il regista Kyosuke Hamakawa della società di produzione Documentary Japan Inc partner ufficiale della Tv nazionale BS NHV per la programmazione di un documentario sull’Appia Antica un percorso lungo la storia da Roma a Brindisi con tappa a Venosa . Sempre sul comunicato si legge che: tutto questo è stato possibile grazie alla lungimiranza del Presidente Giuseppe Tranchida che con un’azione certosina ha prodotto l’arrivo della troupe in Basilicata. Ad accoglierlain Venosa per l’inizio delle riprese il Sindaco di Venosa Marianna Iovanni e lo stesso Presidente dell’Associazione Venosa Turistica. Durante la serata conviviale organizzata dalla stessa associazione erano presenti l’interprete giapponese dell’associazione Carmela Manieri Antonio Ruggiero nelle vesti del poeta latino Quinto Orazio Flacco e il responsabile marketing della Cantina di Venosa che ha omaggiato il vino Terre di Orazio in presenza della troupe: regista produttore manager direttore di fotografia cameramen assistente interprete attore protagonista . Tra i luoghi scelti dalla produzione spiccano la casa di Orazio lo studio d’arte dell’artista Divietri il borgo antico gli scavi e terme romane del parco archeologico di Venosa. Presente anche la la preparazione del piatto Lagane Ceci e Porri Orazio Satira VI libro I 115 a cura del Ristorante BraceRe. Il documento dovrebbe essere trasmesso dalla Tv Giapponese sul canale nazionale BS NHK nel marzo 2023 e durerà novanta minuti. Non c’è dubbio che si tratti di una grandissima opportunità per esportare il patrimonio artistico e culturale lucano e italiano in un grande Paese quale il Giappone permettendo a milioni di persone di interagire con i luoghi attraversati dalla Regina Viarum uno dei più fulgidi esempi del genio romano.

 30 gennaio, 2023
Attualità “Il vento e la stella”: Katia Ricciarelli e l’Orchestra sinfonica 131 ricordano Anna Frank

“Il vento e la stella”: Katia Ricciarelli e l’Orchestra sinfonica 131 ricordano Anna Frank

Al Teatro Stabile di Potenza un appassionante racconto musicale per ricordare la tragedia della Shoah


Venerdì 27 gennaio 2023 alle ore 20 ingresso alle 19 30 al Teatro Stabile di Potenza andrà in scena il concerto Il vento e la stella la storia di Anna Frank nel ricordo di Miep Gies . Un appassionante racconto musicale per raccontare l’immane tragedia umana della Shoah dell’Olocausto che a causa della follia nazista costò la vita a sei milioni di ebrei. In occasione della Giornata della Memoria istituita in Italia nel 2000 e nel 2005 dall’ONU Katia Ricciarelli torna sul palco in veste di attrice ruolo che l’ha vista da tempo brillantemente impegnata. Le musiche originali in prima esecuzione nazionale del Maestro Nicola Samale e dei Maestri Enzo Izzi e Angela Freno offrono un’intrigante commistione fra i timbri degli strumenti classici con l’Orchestra Sinfonica 131 della Basilicata in scena diretta da Francesco Zingariello e alcuni strumenti della tradizione popolare. Il tutto per un affresco innovativo che ai suoni intreccia il ricordo di Anna Frank nelle parole di Miep Gies cioè una delle persone olandesi che nascosero Anna Frank e la sua famiglia proteggendole dalla persecuzione nazista.

 27 gennaio, 2023
Attualità L’Oversound Music Festival arriva a Matera

L’Oversound Music Festival arriva a Matera

Da Antonello Venditti a Fabri Fibra: previsti tanti ospiti di respiro internazionale. Si svolgerà dal 30 giugno 2023 alla Cava del Sole e al Castello Tramontano


La società Dogma 95 una delle più attive nell’organizzazione di eventi dal vivo in tutto il Sud Italia porterà a Matera la prima edizione dell’Oversound Matera Music Festival prodotto dalle società M P Company e PM Eventi che operano da molti anni nel settore della musica live e dello spettacolo in varie regioni d Italia. La prima edizione in assoluto è andata in scena a Molfetta nel 2021. La manifestazione si svolgerà a partire dal 2023 in due luoghi simbolo della Città dei Sassi: la Cava del Sole e il Castello Tramontano. È prevista la partecipazione di tanti artisti di respiro internazionale: da Jimmy Sax a Piero Pelù da Vincenzo Salemme ed Enrico Brignano ad Antonello Venditti Biagio Antonacci gli Articolo 31 e Fabri Fibra. Ringraziamo per la collaborazione il Comune di Matera e la Fondazione Matera 2019 siamo certi che questa prima edizione rappresenterà soltanto l ouverture di un percorso che nei prossimi cinque anni condurrà a Matera artisti del panorama nazionale ed internazionale attraverso una line up di eventi in sinergia tra musica e teatro ha dichiarato la Società Dogma 95. Le date precise verranno comunicate nelle prossime settimane a cui ai aggiungerà una data side project a sorpresa che verrà annunciata nei prossimi giorni la quale vedrà come protagonista il nome di un artista di spessore.

 26 gennaio, 2023
Attualità “Cosetta”, lo snack lucano che vola fino a Las Vegas

“Cosetta”, lo snack lucano che vola fino a Las Vegas

Il progetto, frutto dell’iniziativa dell’Istituto Leonardo Da Vinci-Nitti di Potenza, ha come obiettivo quello di combattere l’obesità giovanile


Cosetta la barretta che va di fretta . Un simpatico slogan che va molto lontano a Las Vegas per essere precisi una delle città più famose degli Stati Uniti e del mondo intero. C’è da dire che ne ha fatta di strada l’idea di impresa didattica nata nell’Istituto Leonardo Da Vinci Nitti di Potenza nell’ambito dei laboratori territoriali per l’occupabilità. Sotto la lente della dirigente Alessandra Napoli dei docenti della scuola e di una consulente di esterna esperta del mondo dell’export alimentare Chiara Vigna gli studenti hanno creato un’azienda la DNV acronimo del nome della scuola L. Da Vinci Nitti e un prodotto uno snack made in Basilicata con cereali locali grano Carosella e percoca di Sant’Arcangelo. Il progetto è nato con l’obiettivo di combattere l’obesità giovanile educando gli studenti alla corretta alimentazione e di promuovere la cultura d’impresa nelle giovani generazioni. L’idea prevedeva la realizzazione di un pocket breakfast a base di due prodotti tipici della Basilicata La produzione della barretta da principio affidata al Panificio Ciarly di Picerno è inserita in un vero e proprio progetto di studio che ha previsto tra le altre cose un intervento formativo e organizzativo da parte mia ai ragazzi delle classi quarte dell’istituto tecnico economico spiega Chiara Vigna che da alcuni mesi collabora con l’istituto potentino scuola capofila del programma Proiezioni Territoriali realizzato dalla rete Innovative Lab cui partecipano anche l’Istituto Professionale per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale G. Fortunato l’Ic Busciolano e l’Ic Don Milanidi Potenza. In poco tempo Cosetta si è fatta conoscere in tutto il mondo grazie ad un efficace lavoro di marketing e ad un registro comunicazionale ad hoc che ha investito altri settori come l’arte le lingue straniere e l’etica dell’inclusione attraverso la partecipazione dei ragazzi con disabilità che realizzano i gadget a corredo dello snack afferma Vigna. La costanza l’impegno l’entusiasmo dei ragazzi uniti alle capacità imprenditoriali di chi li ha seguiti ha consentito a Cosetta di arrivare al Winter Fancy Food di Las Vegas edizione invernale della più importante fiera del food internazionale che si tiene negli Stati Uniti. Quello legato a questa barretta snack oltre ad essere una grande iniziativa che traghetta i ragazzi nel mondo del lavoro e dell’impresa è sicuramente l’ennesimo efficace e innovativo modo di far conoscere la Basilicata al resto del mondo.

 25 gennaio, 2023
Attualità La Basilicata torna al SIGEP dopo quasi vent’anni

La Basilicata torna al SIGEP dopo quasi vent’anni

La manifestazione si terrà dal 21 al 25 gennaio. La Lucania sarà rappresentata da tre pasticceri di Pignola


Tutto il mondo dei gelatai dei baristi dei pasticceri e quest’anno anche dei panettieri e dei pastai si ritroverà a Rimini al SIGEP forse la più importante manifestazione dedicata alla galassia del dolce. Dal 21 al 25 gennaio questi mondi si sfideranno in una gustosa competizione che premierà le prelibatezze di maestri della cucina provenienti da tutto il Paese. A Rimini alla Fiera la 44esima edizione del SIGEP si svolgerà in contemporanea con AB Tech Expo esposizione incentrata su tecnologie e macchinari dell arte bianca. Saranno circa un migliaio gli espositori e dopo quasi vent’anni tornerà anche la Basilicata. La delegazione lucana presente con la Confederazione Pasticcieri Italiani sarà composta da tre pasticcieri di Pignola: il maestro Gerardo Pacillo e i pasticcieri Antonio Rosa e Davide Lauria. La loro presenza alla Fiera del dolce è sicuramente un motivo d’orgoglio per tutta la regione un’occasione per far emergere le eccellenze di una terra piena di vitalità e in grado di sorprendere in tutti i settori.

 21 gennaio, 2023
Attualità Vogue e Forbes incoronano la Basilicata come meta turistica per il 2023

Vogue e Forbes incoronano la Basilicata come meta turistica per il 2023

La “short list” delle due prestigiose riviste è un club esclusivo riservato a pochi. E la Lucania c’è.


Prima Vogue poi Forbes. Due riviste un’unica affermazione: la Basilicata è la meta turistica ideale per il 2023 . In linea con una tendenza attuale che preferisce le vacanze intenzionalmente isolate Vogue ha inserito la Basilicata tra le 12 migliori destinazioni al mondo da visitare nel 2023 . Un club dal respiro internazionale esclusivo e che comprende soltanto Giappone Scozia Patagonia Singapore. Dal canto suo Forbes un’altra rivista importantissima che si occupa di classifiche cultura economica leadership imprenditoriale innovazione e lifestyle annovera la nostra regione fra le prime cinque destinazioni turistiche in Italia da raggiungere nel 2023. Le altre mete percorsi scelte i sono la Sicilia la Sardegna il percorso dei vini e la rete dei borghi più belli d’Italia tra cui figurano anche quelli lucani ovviamente . Come si legge nell’articolo su Forbes che porta la firma di Catherine Sabino: Cesellata di insenature idilliache e bagnata da acque turchesi da chiare a profonde la costa lucana offre numerose opzioni di spiaggia e discoteche. Nelle vicinanze si trova Maratea con un centro storico imperdibile e 44 chiese. Poche ore di auto verso est si arriva sulla costa ionica della Basilicata con un terreno più dolce e ampie spiagge di sabbia chiara. Metaponto è ben posizionata vicino ai resti della civiltà dell’antica Magna grecia e al mare . Anche Vogue è dello stesso avviso infatti Liam Hess scrive: Come esploratore ossessivo dell’Italia meridionale la mia scommessa va sulla Basilicata come regione emergente da tenere d’occhio e idealmente da visitare nel 2023 . Hees parla anche di Matera e dell’iconico inseguimento dell’ultimo film di 007 girato nella Città dei Sassi ma aggiunge anche che questa regione ancora da scoprire vanta anche spiagge incontaminate una storia affascinante e frutti di mare freschi da leccarsi le dita . Antonio Nicoletti direttore generale dell’APT regionale ha dichiarato di sentirsi orgoglioso che la Basilicata sia stata inserita all’interno di queste due prestigiose classifiche e ha altresì affermato che le risorse messe in campo dalla regione Basilicata puntano proprio in questa direzione cioè nel maggior riconoscimento del brand Basilicata come soluzione turistica a vocazione internazionale. Un lavoro importante e costante avente il fine di coordinare e rafforzare l’offerta turistica per andare incontro alle esigenze di mercato che esiste e che ci dedica sempre maggiore attenzione.

 20 gennaio, 2023