Notizie

News

Informazioni in tempo reale: notizie per data

Attualità Al via a Matera le riprese del nuovo film di Angelina Jolie “Without Blood”

Al via a Matera le riprese del nuovo film di Angelina Jolie “Without Blood”

La Città dei Sassi ospiterà alcune scene del film, ispirato al romanzo di Alessandro Baricco


Sono partite il 6 giugno le riprese del nuovo film di Angelina Jolie intitolato Without Blood ispirato all’omonimo romanzo Senza Sangue del celebre scrittore italiano Alessandro Baricco. Il primo a dare notizia dello sbarco della diva di Hollywood a Matera per le riprese è stato il primo cittadino della Città dei Sassi Domenico Bennardi il quale ha commentato con un post sui social: Angelina Jolie ha scelto Matera come set per ambientare parte del film di cui è regista Without Blood . A marzo è stata lei stessa a scegliere le location più idonee tra i Sassi dopo i sopralluoghi rigorosamente su tacchi alti nonostante le scivolose chianche ha aggiunto con un pizzico di ironia Bennardi il quale ha concluso: ancora una volta la città dei Sassi conquista i divi di Hollywood . Passando alla trama il nuovo film di cui la Jolie è regista è tratto dal romanzo Senza Sangue di Alessandro Baricco e prodotto dal colosso britannico Fremantle. Racconta la storia di un padre che vive insieme ai due figli in una fattoria in una campagna isolata. La loro vita cambia definitivamente quando la strada di casa viene imboccata da quattro uomini a bordo di una Mercedes.

 6 giugno, 2022
Attualità A Matera la mostra d’arte dell’artista pisticcese Franco Santilio

A Matera la mostra d’arte dell’artista pisticcese Franco Santilio

Da lunedì 13 giugno i suoi dipinti saranno esposti negli spazi di Basilicata Open Space dell’Apt Basilicata all’interno del Palazzo dell’Annunziata in piazza Vittorio Veneto a Matera


Lunedì 13 giugno alle ore 18 negli spazi di Basilicata Open Space dell’APT Basilicata all’interno del Palazzo dell’Annunziata in via Vittorio Veneto a Matera sarà possibile assistere alla presentazione della mostra d’arte di Franco Santilio un artista che ha dedicato la sua vita allo studio approfondito della grafica e della tecnica della pittura ad olio su tela. Per circa 6 giorni fino al 19 giugno in occasione del suo 80esimo compleanno le sue opere saranno esposte a Matera. Si tratta di una selezione dell’ultima produzione artistica frutto di ben 60 anni di ricerca. Attento osservatore della natura e delle bellezze che la cornice del Basento riserva agli spettatori Santilio ha dedicato i suoi studi anche alla pittura classica e dell’800 la quale gli ha permesso di sviluppare la sua passione per l’arte su tela. Nelle sue tele è possibile rinvenire gli aspetti più quotidiani della vita lucana : dagli ulivi e i mandorli in fiore ai campi di grano e di girasole passando per il lavoro nei campi. Anche il paese diviene oggetto di osservazione come dimostrano le tele che riprendono momenti e attività tipici della vita nei borghi lucani es. i giocatori di carte . Accanto alle tele lucane alla mostra verranno esposti alcuni lavori di riproduzione delle opere di Modigliani uno degli autori preferiti dell’artista pisticcese e degli impressionisti Van Gogh Gauguin Degas Renoir.

 6 giugno, 2022
Attualità Turismo: la Basilicata cresce tra nuovi trend, certezze granitiche e riconoscimenti internazionali

Turismo: la Basilicata cresce tra nuovi trend, certezze granitiche e riconoscimenti internazionali

Cosa dicono i dati dell'Isnart e di Omio sulla crescita di un settore che si conferma sempre più strategico


Le mete turistiche lucane continuano a mietere consensi nazionali e internazionali. A confermarlo sono i dati dell’Istituto Nazionale Ricerche Turistiche il quale dipinge un quadro rassicurante: nel 2021 il turismo in Basilicata è cresciuto del 12 6 sul totale delle camere vendute rispetto al 2020 facendo segnare la ripresa del settore nel quale la multistagionalità inizia ad essere un fattore concreto e vincente sia nelle strutture ricettive che nel mercato privato . La ricerca conferma che il 2022 potrebbe certificare il trend di crescita del settore turistico lucano il quale sta diventando multi stagionale . Infatti l’andamento stimato registra il picco di variazione ad aprile 357 8 rispetto alle prenotazioni del 2021 superando il trend di crescita nazionale. L indagine dell’istituto romano eseguito per la Camera di Commercio lucana mette in luce che i flussi turistici avranno un trend ben distribuito durante tutto l anno: luglio e agosto mostrano valori molto alti ma anche in primavera e in autunno l occupazione delle camere è mediamente più alta rispetto alla media italiana grazie alla presenza di località sempreverdi per il turismo lucano: dal Vulture ai Sassi di Matera passando per Castelmezzano e Pietrapertosa senza dimenticare il Parco Nazionale del Pollino. Anche le richerche online premiano il turismo in Basilicata. Lo studio conferma come le richerche su Google in merito al far vacanza in Basilicata siano più che raddoppiate tra i primi mesi del 2021 e quelli del 2022. A questa crescita importante se ne aggiunge un’altra. L’app Omio famosa applicazione che permette di confrontare il prezzo dei viaggi ha condotto un sondaggio coinvolgendo 2000 soggetti maggiorenni dal quale è emerso un aumento dell’interesse nei confronti del turismo sostenibile in Basilicata. Si tratta di una evoluzione che premia le numerose località che da anni hanno abbracciato questa nuova categoria di turismo mutando il proprio approccio nei confronti del territorio e creando percorsi appositi. Ad avvalorare questa tesi ci sono infatti i riconoscimenti internazionali e nazionali che premiano un atteggiamento sostenibile nei confronti del territorio. Per il 2022 la Fondazione per l’educazione ambientale Fee ONG internazionale con sede in Danimarca ha confermato la Bandiera Blu a Maratea Tirreno Bernalda Nova Siri Pisticci e Policoro Jonio . Si tratta di un riconoscimento prestigioso assegnato alle località rivierasche e ai porti turistici più incontaminati e sostenibili. E non finisce qui. Bandiera arancione del Touring Club invece per Sasso di Castalda: il comune della provincia di Potenza viene così inserito tra i piccoli borghi italiani eccellenti perch spiega il centro studi torinese il centro storico è raccolto ben conservato e tipico e agli attrattori naturalistici si sommano quelli storico culturali per un’offerta variegata e di valore . Sasso di Castalda si aggiunge così all’esclusivo club Bandiera Arancione TCI che comprende già sei comuni lucani: Aliano Castelmezzano Guardia Perticara San Severino Lucano e Valsinni. Tra nuove tendenze e certezze granitiche il turismo in Basilicata si conferma come una sempre più grande opportunità da sfruttare e incoraggiare.

 1 giugno, 2022
Attualità La Basilicata è protagonista anche a Berlino grazie all'Associazione “Basilicata Wow

La Basilicata è protagonista anche a Berlino grazie all'Associazione “Basilicata Wow"

Il 3 giugno presso lo storico ristornate lucano “Trattoria Muntagnola” si terrà una conferenza stampa interamente dedicata alla Basilicata


Venerdì 3 giugno 2022 a partire dalle 17 presso il ristorante Trattoria Muntagnola sito in Fuggerstra e 27 a Sch neberg si terrà una conferenza stampa dedicata alla Basilicata la quale servirà a presentare l Associazione Basilicata Wow fondata lo scorso novembre da Mimmo Bianco proprietario degli storici luoghi di ritrovo dei lucani a Berlino come Mozzarella Bar Bottega Al Contadino Sotto Le Stelle e del Marina Blu insieme a Sandro Nardiello e Valentina Rosano. Tutti e tre sono originari di Scanzano Jonico in provincia di Matera. Alla realizzazione dell incontro ha contribuito anche l Associazione dei Lucani a Berlino. La location non è un caso dato che la Trattoria Muntagnola rappresenta per gli organizzatori il simbolo della lucanità nel mondo. Tra gli obiettivi della novella Associazione c è la volontà di creare delle sinergie culturali e territoriali tra l Italia e Paesi come la Germania. Basilicata Wow mira a valorizzare il turismo esperenziale quello in cui il visitatore non sarà più un semplice spettatore ma un vero e proprio protagonista del territorio. Ovviamente l attività di promozione del territorio non può prescindere dalla valorizzazione delle specialità enogastronomiche della cucina locale e delle bellezze che le coste e l entroterra nascondono. Sandro Nardiello vicepresidente dell Associazione infatti ha commentato: l’intera Costa Jonica merita di essere valorizzata e promossa ad un vasto pubblico questo il nostro obiettivo primario . Ulteriori chiarimenti sugli obiettivi del progetto legato a Basilicata Wow arrivano dal Presidente Mimmo Bianco: Il mio successo è stato possibile grazie alla mia Terra perch nei piatti racconto la storia della Basilicata le nostre tradizioni culinarie i nostri sapori. Se per me è stato possibile trasferirmi a Berlino e portare la Basilicata nei miei ristoranti adesso mi trovo di fronte ad una sfida opposta: attrarre un pubblico tedesco e in generale estero e farlo innamorare della Basilicata creando de stagionalizzazione turistica . L appuntamento del 3 giugno sarà anche l occasione ideale per inaugurare la mostra fotografica Matera Paesaggi dell’Uomo del fotografo lucano Michele Morelli già presentata nel 2018 a Stoccarda presso l Istituto italiano di cultura. Nello specifico si tratta di una mostra di 31 pannelli in cui Morelli racconta i forti contrasti di una città una delle più antiche del mondo che sta cambiando. Infine verrà donata all Ambasciata Italiana a Berlino un opera d arte dell artista Angelina Lapadula un dipinto in cui viene rappresentato il paesaggio lucano.

 31 maggio, 2022
Attualità Papa Francesco a Matera a settembre: il Pontefice chiuderà il Congresso Eucaristico

Papa Francesco a Matera a settembre: il Pontefice chiuderà il Congresso Eucaristico

L'arcivescovo di Matera-Irsina, monsignor Giuseppe Antonio Caiazzo, ha confermato la presenza del Pontefice nella Città dei Sassi per il 25 settembre


Papa Francesco sarà a Matera domenica 25 settembre giorno di chiusura del 27esimo Congresso Eucaristico Nazionale il quale si svolgerà nella Città dei Sassi a partire dal 22 settembre. A darne conferma è stato l arcivescovo di Matera Irsina monsignor Giuseppe Antonio Caiazzo il quale ha dialogato con i giornalisti illustrando anche il programma del Congresso. Il monsignore ha aggiunto che il Pontefice presiederà la messa che si terrà in piazza Matteotti nella mattinata del 25 settembre e in auto percorrerà la città visitando anche il Rione Sassi. La Santa messa del Papa sarà anche l unica a cui tutti parteciperanno insieme a coronamento delle giornate congressuali riferisce il monsignore tanto che l evento sarà ripreso da TV2000 e da Avvenire e trasmesso in grande diffusione. Nel corso delle giornate che prevedono l arrivo giornaliero di circa 1500 ospiti ufficiali ogni delegazione sarà formata da sette persone compreso il Vescovo per ciascuna delle 223 diocesi e di pellegrini si svolgeranno momenti di preghiera e riflessione di incontri e testimonianze. Riferendosi al tema Torniamo al gusto del Pane. Per una chiesa eucaristica e sinodale il monsignore ha spiegato come questo sia inevitabilmente connesso alla guerra in Ucraina e come Matera possa rappresentare un simbolo perch la Città dei Sassi è il luogo ideale dal quale lanciare un messaggio di speranza e di fratellanza affinch si arrivi al più presto alla condivisione dello stesso pane e non a un semplice trattato di pace. Una pace a tavolino ha concluso il monsignore senza la consapevolezza della fratellanza e la necessità della giustizia è peggio della guerra . Il Congresso Eucaristico lascerà a Matera anche dei segni tangibili come l inaugurazione della mensa dei poveri dedicata a don Giovanni Mele con 120 posti a sedere: luogo di fraternità e d’incontro aperto a tutti coloro che vogliono condividere momenti di comunione con chi vive momenti di fragilità la nascita della Casa dei migranti a Serra Marina vicino Metaponto acquistata con il contributo della CEI e avente il fine di combattere il caporalato presente sul territorio l’apertura della Casa per autistici D. Leonardo Selvaggi a Pisticci e infine l’inaugurazione di nuovi spazi del polo culturale per la Biblioteca l’Archivio storico e il Museo Diocesano Alle parole del monsignor Caiazzo sono seguite quelle del sindaco di Matera Domenico Bennardi il quale ha accolto la notizia con giustificato giubilo: avere Papa Francesco a Matera sarà una grande emozione un’altra occasione per Matera ed un impegno enorme a cui la città lavorerà nei prossimi mesi l’amministrazione comunale insieme alla CEI alla Arcidiocesi di Matera a tutte le organizzazioni civili e militari .

 31 maggio, 2022
Attualità Patrizia Malvasi e Catena Fiorello: “Fra le ali del vento”. Emozioni lucane. Ancora polemiche per l’assenza della Regione Basilicata

Patrizia Malvasi e Catena Fiorello: “Fra le ali del vento”. Emozioni lucane. Ancora polemiche per l’assenza della Regione Basilicata

Salone del Libro: oggi i Tenores di Neoneli e la diretta di Radio Bianconera con Chiara Papanicolaou


Luca Pasquaretta TORINO Racconti che generano emozioni. Storie che si trasformano in libri. È stata una domenica intensa al Salone Internazionale del Libro di Torino. È stata la domenica dell’orgoglio lucano di autori ed autrici che hanno narrato un pezzo di Basilicata: esperienze aneddoti storie e qualche lacrima di gioia. Di tutto un po’. Esserci era importante. Non è passata inosservata l’assenza della Regione Basilicata. Nessuno stand nessuna presenza istituzionale. Niente di niente. Un silenzio assordante. Chi non c’è come si dice ha sempre torto. Fortunatamente hanno risposto presente la Regione Veneto e l’associazione degli editori veneti. Senza la loro disponibilità e i loro spazi non sarebbe stato un successo. CHE DOMENICA Bellissimo il colpo d’occhio all’Oval allo stand W152 dei portali www.turinista.com e www.lucanista.com in collaborazione con l’editore materano Edizioni Magister di Timoteo Papapietro. Preziosa Simona Bonito la conduttrice del programma Segnalibro in onda su La Nuova Tv che ha intrattenuto ospiti ed autori con le sue interviste. Pazzesca la testimonianza di Riccardo Carnovalini e Anna Rastello che dal 16 ottobre 2018 al 15 ottobre 2019 hanno vissuto l esperienza di un anno in cammino dormendo in tenda attraverso 22 nazioni percorrendo 11.275 km sempre a piedi per realizzare un reportage fotografico che documenta bellezze e contraddizioni della nostra Europa. Interessante e coinvolgente l’evento La narrazione del piacere dove sono intervenuti Ilaria Consolo autrice del libro Il piacere femminile potentina di nascita psicologa e psicoterapeuta psicodinamica il sessuologo Fabrizio Quattrini e lo psicoterapeuta e scrittore Michele Spaccarotella. Nel pomeriggio colpo d’occhio e tante emozioni quando l’autrice lucana Patrizia Malvasi con la partecipazione straordinaria di Catena Fiorello ha presentato il suo libro Fra le ali del vento edito da Edizioni Magister. Applausi e lacrime. Tanti i lucani intervenuti fra cui il presidente della Provincia di Matera Piero Marrese. Molto gradito il saluto istituzionale dell’Assessora alla Cultura del Comune di Torino Rosanna Purchia di origini lucane nella fattispecie di Vaglio di Basilicata. Sempre nel pomeriggio molto apprezzato l’intervento di Gigi Giancursi cantautore chitarrista e produttore discografico tra i massimi conoscitori italiani dei Beatles fondatore dei Perturbazione intervistato da Alessandro Bianchi. LUNEDÌ GRAN FINALE Incontri dirette radiofoniche interviste e musica. Dalle 13 alle 15 la conduttrice Chiara Papanicolaou trasmetterà in diretta dal nostro stand su Radio Bianconera Cose di Calcio Alle ore 16:30 i Tenores di Neoneli canteranno e poi presenteranno il libro Berlinguer un’omine una vida di Tonino Cau. Ne discuteranno con l’autore Marco Brunazzi presidente istituto Studi Storici Gaetano Salvemini con Lorenzo Gianotti segretario Federazione torinese PCI dal 1976 al 1983. Modera Mario Sechi presidente Circolo Sardo Sant’Efisio di Torino. Evento organizzato dall’istrionico artista e musicista Alessandro Bianchi.

 23 maggio, 2022
Attualità Show di Oscar Farinetti e Davide Pinto. La Basilicata protagonista allo stand de Il Turinista e de Il Lucanista

Show di Oscar Farinetti e Davide Pinto. La Basilicata protagonista allo stand de Il Turinista e de Il Lucanista

Ospiti e pubblico. Presentazioni ed interviste con la simpatica incursione di Sgarbi. La cultura incontra il turismo e l’enogastronomia attraverso i libri.


TORINO Un successo di partecipazione di ascolto di contenuti di pubblico. Il Salone internazionale del Libro di Torino non delude mai. Bello il colpo d’occhio da applausi gli interventi. Il filo conduttore che unisce le giornate allo stand w152 all’Oval di Torino è la contaminazione fra cultura turismo ed enogastronomia. I portali www.turinista.com www.lucanista.com e la casa editrice Edizioni Magister di Timoteo Papapietro in collaborazione con Gianfranco De Maria ed Alessandro Bianchi hanno allestito un programma davvero interessante un cocktail di esperienze approfondimenti e di interventi con protagonisti la Basilicata Torino e il Piemonte. Scoppiettante la giornata di SABATO 21 Maggio animata anche dalla simpatica incursione di Vittorio Sgarbi: Piero Maranghi e Leonardo Piccinini autori di Almanacco di Bellezza hanno presentato il loro libro. La simpatica chiacchierata tra i due è stata moderata da Ottavia Casagrande regista e attrice teatrale nipote di Raimondo Lanza padre del moderno calcio mercato e storico presidente del Palermo. Sono intervenuti poi Oscar Farinetti fondatore di Eataly e Davide Pinto imprenditore nel settore dei distillati proprietario dei brand Affini e Distillerie Subalpine. Uno show nello show presso lo stand dell’Associazione Editori Veneti che ci ha ospitato. Grande mattatore Oscar Farinetti che con ironia e simpatia ha allietato il pubblico scherzandoci sopra: Oggi presentiamo un libro che non hai letto e che non ho scritto. E non solo a voi che ci ascoltate vi offriremo un cocktail creato da Davide Pinto di Affini . Applausi e risate per il numeroso pubblico per il lancio del libro 6x2. Sei brevi lezioni da due maestri del marketing scritto dallo stesso Farinetti in collaborazione con Oscar Di Montigny genero di Ennio Doris e Chief Innovation Sustainability Value Strategy Officer di Banca Mediolanum. L’istrionico manager e factotum di Lavello Roberto Ferrieri ha presentato allo stand il Libro Addio BlackBerry dell’autore lucano Ferdinando Di Ciommo che ha illustrato come è nata l’idea. La conduttrice del programma Segnalibro in onda su La Nuova Tv ha dialogato con l’autrice Maria Teresa Pizzulli che ha presentato il libro Compositrici fra vita arte e spiritualità. Musica sacra ritrovata edito da Edizioni Magister. La giornata si è conclusa con la golosa chiacchierata insieme a Rudy Marangon e Luga Barbiero autori di Progetto sandwich. Cronache di barbecue pane e viaggi che ci hanno svelato i segreti per il panino perfetto e per un bbq da veri esperti. Il PROGRAMMA di oggi DOMENICA 22 MAGGIO : Doppio appuntamento alle ore 15:30 prima allo stand de Il Turinista e de Il Lucanista. E poi a quello adiacente dell’associazione editori veneti dove l’autrice lucana Patrizia Malvasi con la partecipazione straordinaria di Catena Fiorello presenterà il suo libro Fra le ali del vento edito da Edizioni Magister. Sarà presente una folta delegazione istituzionale proveniente dalla Basilicata e nella fattispecie dalla Provincia di Matera. Alle 11 Riccardo Carnovalini illustrerà Balcone con vista edito da Edizioni Magister. Alle 11:30 Rino Finamore presenterà Parole potenti edito da Edizioni Magister un libro che parla di 28 segreti per manipolare la mente del tuo partner per ottenere quello che vuoi . Alle 12 Pietro Paolo Rimonti presenta Mi sento disoccupato casa editrice Gruppo Albatros Il Filo il libro che mutuando la propria esperienza di vita afferma come tutti possano diventare imprenditori di se stessi e che enfatizza l’approccio vincente per ottenere la massima soddisfazione dal lavoro e raggiungere risultati eccezionali. Alle ore 14:30 verrà a trovarci Gigi Giancursi speaker radiofonico esperto di musica e tra i fondatori dei Perturbazione con i quali ha pubblicato: Waiting to happen In Circolo Canzoni allo specchio Pianissimo Fortissimo Del Nostro Tempo Rubato Musica X. Alle 16:30 seguirà la presentazione dell ultimo giallo di Mara Antonaccio autrice di punta della scuderia della Casa Editrice di Gian Giacomo Della Porta che racconterà com è nata la sua ultima fatica letteraria Delitto al Museo Egizio in cui Torino fa da sfondo a una intricata trama che lascerà i lettori senza fiato fino all ultima pagina.

 22 maggio, 2022
Attualità La Basilicata protagonista al Salone del Libro allo stand W152 del portale Lucanista

La Basilicata protagonista al Salone del Libro allo stand W152 del portale Lucanista

Dal 19 al 23 maggio ci troverete assieme ai nostri partner alla più importante manifestazione italiana nel campo dell'editoria


I portali www.lucanista.com e www.turinista.com saranno presenti al Salone Internazionale del Libro. Ci troverete dal 19 al 23 maggio a Torino presso il Padiglione Oval allo stand W152 insieme a La Nuova Tv e a Edizioni Magister partner di quest’anno. Torino e il Piemonte incontreranno la Basilicata protagonista di storie ed incontri con autori ospiti d’eccezione ed amici ha sottolineato Luca Pasquaretta fondatore dei due portali. Racconteremo i libri la cultura il turismo l’enogastronomia la musica e lo sport con una duplice prospettiva quella della Basilicata e quella di Torino attraverso i nostri portali ha concluso Pasquaretta Il Salone del Libro è una manifestazione che mi sta particolarmente a cuore che ho contribuito a salvare nel 2017. Esserci è un motivo di orgoglio . Cuori selvaggi è il tema della XXXIV edizione del Salone del Libro che vedrà appuntamenti conversazioni spettacoli letture concerti in uno spazio rinnovato e con un ulteriore ampliamento degli spazi di 10mila metri quadri per un totale di 110mila i metri quadri complessivi della superficie espositiva. Nonostante il rinvio dell’approvazione del bilancio regionale abbia impedito a decine di editori della Basilicata di presentarsi compatti alla kermesse letteraria le meraviglie lucane non mancheranno permettendo così ai turisti e ai visitatori del Salone di scoprire le potenzialità di una terra che ha molto da offrire.

 17 maggio, 2022
Attualità Scoperte altre quattro chiese rupestri medievali nei Sassi di Matera

Scoperte altre quattro chiese rupestri medievali nei Sassi di Matera

Venuti alla luce tracce di affreschi, archi con ghiera e absidi di pregevole fattura


Quattro chiese rupestri inedite di epoca medievale sono state scoperte nel corso del 2021 da altrettanti giovani studiosi durante ricerche e approfondimenti in concomitanza con l aggiornamento del catasto dei beni comunali. Si tratta dei siti rupestri di Sant Eugenia in via D Addozio San Cataldo al Lombardo in via Rosario Sant Andrea alla Civita e San Bartolomeo vecchia. Lo hanno reso noto nel corso di una conferenza svoltasi in Municipio Francesco Foschino Raffaele Paolicelli che hanno curato per il Comune l aggiornamento del Catasto dei beni comunali e Gianfranco Lionetti e Marco Pelosi autori nei giorni scorsi di un corposo lavoro di ricerca territoriale e di archivio sul Riflessi storici e toponomastici di Matera . I nuovi siti rupestri hanno storie di ritrovamento e individuazione diverse che spaziano dal cambiamento di destinazione d uso abitazioni alberghi all occultamento per esigenze funzionali come è accaduto per Sant Andrea alla Civita a seguitò del crollo di una strada avvenuto nel 1904. Gli ex luoghi di culto hanno messo in luce aspetti artistici e architettonici interessanti con la presenza di tracce di affreschi archi con ghiera absidi di pregevole fattura e oggetto di approfondimento. Il lavoro di ricerca che sarà pubblicato sulla rivista Mathera edita da Antros fa parte di uno studio più ampio che ha consentito di segnalare tra i beni censiti anche altri otto dei quali era incerta o errata l ubicazione. Il 22 dicembre le chiese rupestri sono state presentate alla città. Le nuove scoperte si aggiungono a un patrimonio rupestre di oltre 140 chiese sparse per l agro tra le quali primeggia per bellezza e conservazione la Cripta del Peccato Originale nota come la Cappella sistina del rupestre.

 31 dicembre, 2021
Attualità Inaugurazione della nuova sezione Medioevale del Museo di Melfi

Inaugurazione della nuova sezione Medioevale del Museo di Melfi

Ospitata nella Torre del Marcangione, espone i reperti rinvenuti durante i lavori di restauro


La sezione medievale del Museo ospitata nella Torre del Marcangione espone i reperti rinvenuti nel corso dei numerosi lavori di restauro del castello in particolare quelli che hanno interessato la stessa torre. Le nuove sale ampliano il percorso del museo Massimo Pallottino . I reperti esposti risalgono all epoca compresa tra il 1100 e il 1700 un viaggio attraverso seicento anni di storia a testimonianza di un passato importante. I materiali esposti nei tre piani della Torre raccontano i cambiamenti nel gusto e negli usi alimentari l’evoluzione della tecnologia nella produzione delle ceramiche ma anche la ricchezza e la raffinatezza che hanno caratterizzato soprattutto l’età di Federico II di Svevia. È particolare in questo periodo assistere alla commistione tra la cultura islamica retaggio della Sicilia arabo normanna quella bizantina cui l’imperatore era stato educato e le tradizioni autoctone radicate nei territori.

 19 dicembre, 2021