Chiese e santuari

Abbazia San Lorenzo in Tufara

Abbazia San Lorenzo in Tufara
462

Abbazia San Lorenzo in Tufara

Pescopagano

Questa abbazia è situata poco fuori dal centro abitato in contrada Tufara. Fu fondata nell'XI sec. sotto i normanni, infatti la sua costruzione sarebbe iniziata nel 1081 ad opera dei monaci benedettini e fu portata a termine nel 1100, quando era ancor vivo l'Arcivescovo di Conza Leone.
È un luogo ricco di storia e leggende, si narra che Bianca Lancia, madre di Manfredi, figlio di Federico II di Svevia, in questi luoghi si rifugiò fino alla morte.
La struttura venne rimaneggiata nel ‘500, infatti al 1542 risale il portale in pietra. L'interno si articola in tre navate separate da pilastri con capitelli figurati che sorreggono archi a tutto sesto sul lato destro e a sesto acuto sul lato sinistro.
Dell'abbazia vera e propria non rimangono oggi che alcune rovine suggestive, accessibili a destra della chiesa proseguendo oltre un grande tiglio plurisecolare.
Dopo il terremoto dell'80 il complesso (specialmente la chiesa) sono state oggetto di un esteso intervento di restauro. Dopo tale risistemazione l'area antistante è spesso utilizzata negli ultimi anni per sagre e feste paesane, in particolare, in occasione della notte di S. Lorenzo.

Comments :
  • img
    Lorenzo Peterson
    15th August, 2019 at 01:25 pm
    Reply

    " There are many variations of passages of Lorem Ipsum available, but the majority have suffered alteration in some form, by injected humour "

  • img
    Tammy Camacho
    15th August, 2019 at 05:44 pm
    Reply

    " There are many variations of passages of Lorem Ipsum available, but the majority have suffered alteration in some form, by injected humour "

  • img
    Tammy Camacho
    16th August, 2019 at 03:44 pm
    Reply

    " There are many variations of passages of Lorem Ipsum available, but the majority have suffered alteration in some form, by injected humour "

    • img
      Lorenzo Peterson
      17th August, 2019 at 01:25 pm
      Reply

      " There are many variations of passages of Lorem Ipsum available, but the majority have suffered alteration in some form, by injected humour "

Leave A Comment :