Interviste

Intervista esclusiva ad Alessandro Galella, Assessore al Turismo e all’Ambiente del Comune di Potenza

“La nostra città ha immense potenzialità. Vogliamo realizzare 4 grandi eventi che facciano da volano per scoprire la nostra meravigliosa terra”.

499

Intervista esclusiva ad Alessandro Galella, Assessore al Turismo e all’Ambiente del Comune di Potenza

“La nostra città ha immense potenzialità. Vogliamo realizzare 4 grandi eventi che facciano da volano per scoprire la nostra meravigliosa terra”.

POTENZA - Potenza al centro. Potenza prima di tutto e di tutti. E’ questo il senso della chiacchierata con Alessandro Galella, assessore al Turismo e all’Ambiente del Comune di Potenza.
Dalle sue parole emerge orgoglio potentino, grande senso di appartenenza e un amore smisurato per la città in cui vive e che intende rilanciare, portandola a diventare un punto di riferimento turistico per la Basilicata e il territorio.

Assessore Galella, come ha trovato Potenza e vorrebbe lasciarla?
“Potenza sul terreno del turismo ha tantissimo da fare. Ho trovato una città con immense potenzialità da realizzare, ma con un grande lavoro da dover fare. Sono convinto che Potenza sia tutta da scoprire perché ha delle bellezze incredibili, che sono poco note. La mia intenzione è quella di creare un percorso che renda tutte queste bellezze più note e più usufruibili, e soprattutto la possibilità di fare emergere quella che è una storia incredibile che la nostra città ha vissuto. Esiste un modo per descrivere il carattere dei potentini e la potentinità: Potentia nomen omen, ossia Potenza di nome e di fatto, perché i potentini ti hanno dovuto superare tantissime difficoltà nella loro storia, terremoti, guerre, bombardamenti, vivere su una montana è difficile, siamo il capoluogo d’Italia più alto sul mare e quindi le difficoltà sono sempre state tantissime, ma i potentini le hanno superate. Visitare Potenza vuol dire avere la possibilità di conoscere e vedere tutta questa storia ricca di difficoltà, ma una storia ricca di fascino. Abbiamo musei, abbiamo una storia meravigliosa da raccontare, abbiamo prodotti tipici da poter mangiare ed assaggiare, ma soprattutto abbiamo una grandissima accoglienza. Ai potentini viene riconosciuto da tutte le persone la grandissima accoglienza. Abbiamo tanto da dare e altrettanto da scoprire. Questa è la mia volontà”.

Tradizione, storia, eccellenza. Quali sono le iniziative in cantiere?
“L’idea di questa amministrazione è quella di realizzare 4 grandi eventi turistici nel corso dell’anno, distribuiti ogni 3 mesi e possano servire ed essere utilizzati da volano per invitare le persone nei periodi più importanti a scoprire la città. Uno è quello della festa del patrono, a fine di maggio, il periodo più frequentato dai turisti con una grandissima festa che dura 5 giorni, con alberghi e ristoranti quasi tutti pieni. L’altro che stiamo cercando di lanciare, Covid permettendo, è il Natale. Siamo il capoluogo più alto d’Italia, la nostra idea è quella di trasformare il centro storico in un grande villaggio di Babbo Natale, per permettere a tutti gli abitanti della Basilicata, ma anche a quelli delle regioni limitrofe di venire a vivere nella nostra città il clima del Natale. Un altro grande evento è il recupero della mostra enologica che fu realizzata 130 anni fa nella nostra città, un vinitaly tutto potentino, tutto lucano, che grazie a delle pubblicazioni ritrovate da poco tempo ci racconta di una terra, completamente circondata di vitigni ed uliveti, vogliamo recuperare questo carattere, organizzando una nuova mostra enologica della Lucania a Potenza. Questo evento sarà realizzato alla fine di settembre, ci stiamo lavorando e presto potremmo raccontarvi e descrivervi il programma nei minimi particolari”.

Dalle sue parole emerge tanta passione e tanta voglia di fare. Per concludere, turismo per lei fa rima con?
“Fa rima con scoperta e avventura. Ritengo per un turista soprattutto al giorno d’oggi sia bello visitare e vedere, ma sia ancora più bello scoprire, cioè poter vivere dei luoghi che si trasformino in una scoperta. Speriamo Potenza e dintorni possano essere una bella scoperta”.

Comments :
  • img
    Lorenzo Peterson
    15th August, 2019 at 01:25 pm
    Reply

    " There are many variations of passages of Lorem Ipsum available, but the majority have suffered alteration in some form, by injected humour "

  • img
    Tammy Camacho
    15th August, 2019 at 05:44 pm
    Reply

    " There are many variations of passages of Lorem Ipsum available, but the majority have suffered alteration in some form, by injected humour "

  • img
    Tammy Camacho
    16th August, 2019 at 03:44 pm
    Reply

    " There are many variations of passages of Lorem Ipsum available, but the majority have suffered alteration in some form, by injected humour "

    • img
      Lorenzo Peterson
      17th August, 2019 at 01:25 pm
      Reply

      " There are many variations of passages of Lorem Ipsum available, but the majority have suffered alteration in some form, by injected humour "

Leave A Comment :