Interviste

Intervista esclusiva a Giovanni Oliva, direttore generale della Fondazione Matera Basilicata 2019

“Attraverso la cultura e il turismo la nostra regione può fare impresa di qualità”. Appuntamento il 10 agosto nella Città dei Sassi a riveder le stelle

353

Intervista esclusiva a Giovanni Oliva, direttore generale della Fondazione Matera Basilicata 2019

“Attraverso la cultura e il turismo la nostra regione può fare impresa di qualità”. Appuntamento il 10 agosto nella Città dei Sassi a riveder le stelle

MATERA - A riveder le stelle con Giovanni Oliva, direttore generale della Fondazione Matera Basilicata 2021, colonna della cultura, ideatore di innumerevoli iniziative di successo nella nostra regione.

Direttore Oliva, Matera capitale della cultura per sempre?
“Non solo Matera, ma anche la Basilicata, tecnicamente siamo capitale europea della cultura fino al 2033 quando verrà nominata la nuova capitale. In realtà quei gradi che si siamo messi, non ce li toglierà più nessuno”.

Una regione, un territorio possono vivere di cultura e di turismo?
“No. Non possono. Ma attraverso la cultura possono migliorare e fare impresa di qualità. Il passaggio tra un’area con cultura e un’area senza cultura è evidente. Un’area dove si produce cultura come a Matera e in Basilicata è un’area dove si vive meglio”.

Perché un turista deve venire a Matera?
“Il turista non lo vogliamo, noi vogliamo il turista culturale, il cittadino culturale come avevamo detto durante il 2019. Non è un problema di permanenza, ognuno sa cosa ha in tasca e sa cosa può fare. Massimo rispetto per chi viene solo per un’ora o per almeno 3 giorni. La differenza sta nella conoscenza e nel vincere il posto, partecipando con i cittadini del posto a quello che nel posto accade”.

Cosa farete il 10 di agosto?
“Una delle nostre “fulminate”, sarebbe stato semplicissimo avere un capitolo di spesa, chiamare un cantante o un’artista e farlo esibire. In realtà non vogliamo questo, la Fondazione ha dei compiti, uno di questi è la sensibilizzazione dell’amministrazione, del luogo in cui viviamo e della regione a determinati temi. Il tema che più ci affascina è quello della relazione fra l’uomo e il mondo in cui vive. E’ uno dei 3 temi del G-20, People, prosperity e appunto planet. Che cosa vogliamo fare? Sensibilizzare l’uomo e i ragazzi a provare il 10 agosto, la notte di San Lorenzo, a non tenere la testa bassa verso il telefonino, ma ad alzarla e a guardare il cielo. Per guardare il cielo dobbiamo eliminare una delle peggiori consuetudini degli ultimi anni: un’eccessiva illuminazione del territorio. Proviamo a spegnere una parte della città, proviamo ad accendere dei lumini dal lato della Murgia, proviamo a far esibire due artisti con temi che riguardano il cielo stellato e l’ambiente, proviamo a chiedere all’uomo anche sulle parole di Kant a guardare la legge morale dentro di sé e il cielo stellato sopra di sé. E’ questo quello che proveremo a fare il 10 agosto. Invitiamo tutti a non tenere la testa bassa e ma ad alzare e a riprendere una linea con l’universo”.

Comments :
  • img
    Lorenzo Peterson
    15th August, 2019 at 01:25 pm
    Reply

    " There are many variations of passages of Lorem Ipsum available, but the majority have suffered alteration in some form, by injected humour "

  • img
    Tammy Camacho
    15th August, 2019 at 05:44 pm
    Reply

    " There are many variations of passages of Lorem Ipsum available, but the majority have suffered alteration in some form, by injected humour "

  • img
    Tammy Camacho
    16th August, 2019 at 03:44 pm
    Reply

    " There are many variations of passages of Lorem Ipsum available, but the majority have suffered alteration in some form, by injected humour "

    • img
      Lorenzo Peterson
      17th August, 2019 at 01:25 pm
      Reply

      " There are many variations of passages of Lorem Ipsum available, but the majority have suffered alteration in some form, by injected humour "

Leave A Comment :